Pages

sabato 12 ottobre 2013

Fiabe norvegesi: Vero e Falso.

Dalla Norvegia: Vero e Falso.

picture

(illustrazione per la fiaba popolare norvegese reperita sul sito: TittaFroskens eventyrfavoritter.)

Incipit

C'erano una volta due fratelli; uno si chiamava Vero, e l'altro, Falso. Vero era sempre onesto e buono con tutti, mentre Falso era cattivo e bugiardo, tant'è che nessuno aveva più fiducia in lui. La loro madre era una povera vedova, e non potendoli più mantenere, appena furono grandi si vide costretta a mandarli via di casa, affinché potessero guadagnarsi da soli il pane quotidiano; diede loro uno zaino per uno con dentro un po' di cibo, e infine i due pellegrini partirono. Vagarono tutto il giorno, e perciò, a sera erano stanchi ed affamati: pensarono, quindi, che un boccone ci sarebbe stato proprio bene e così si fermarono nel bosco; si dettero ai piedi di un albero sdradicato dal vento, aprirono le loro sacche e s'apprestarono a cenare. «Se non ti dispiace» disse Falso, «consumiamo prima il contenuto della tua, finché ce n'è; poi mangeremo dalla mia.» Vero acconsentì volentieri, e cominciarono a mangiare; ma Falso tenne per sé tutte le parti migliori e se ne riempì la pancia, mentre a Vero toccarono soltanto avanzi e croste di pane bruciato.

1 commento:

  1. Le storie di fratelli sono immortali: un esempio Hansel e Gretel, una favola capace di essere riletta e contestualizzata ai giorni nostri. La rilettura e reinterpretazione si può trovare @ Fiabe Raccontate Moderne, 7 fiabe antiche e moderne. Download gratuito.
    Apple (iPhone, iPad)@ http://bit.ly/17u3Nu5
    Android@ http://bit.ly/1b8cB6a

    RispondiElimina